WhyMCA aftermath

maggio 22, 2010
By

L’evento è stato carino, si notava molto il fatto che l’organizzazione punta a diventare l’evento di riferimento per il settore in Italia in quanto molti degli speech avevano un sentore di approssimazione, come se non avessero voluto rischiare puntando decisamente in una direzione precisa. Può tranquillamente essere che avendo io saltato di fiore in fiore sia incappato nei meno significativi.
Ad ogni modo alcune cose sono state interessanti e ho appreso un paio di cose che non sapevo come ad esempio il fatto che con css3 sarà (è) possibile caricare anche i font come assets, per la gioia dei web-designer ai quali non sarà più necessario spiegare che i font del mac non sono installati su ogni singolo pc della faccia della terra.

Carinissimo il blocco note cartonato che ci è stato consegnato come cadeau (a scelta era possibile avere una sorta di spazzoletta per monitor che non ha riscosso molto successo)

L’organizzazione è stata all’altezza, pur con qualche piccolo intoppo: la registrazione online si è rivelata insufficiente causa mancanza di alcuni dati ed è stato necessario fornirli al banco della registrazione, i keynote iniziali sono partiti in ritardo ed hanno ovviamente sforato ampiamente, con la conseguenza di avere scombinato la scaletta facendo sì che ci si spostasse da una sala all’altra arrivando a speech già iniziati. Oltre a questo avrebbero fatto meglio secondo me a mettere le sale vicino ad un’area di scambio per permettere agli iscritti di incrociarsi nel passaggio da una sala all’altra. A questi eventi ci si va anche per questioni di visibilità. Le sale erano invece in due edifici separati e per seguire quelli che mi interessavano ho dovuto passare dall’uno all’altro ad ogni cambio.

Tenendo comunque conto che l’evento era gratuito direi che hanno svolto bene il loro compito
Se l’evento sarà replicato nell’autunno come pare sia in progetto sarà un piacere tornarci.

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*